PROGETTO BUL LAZIO. LA FIBRA FTTH A ROCCA SINIBALDA

PROGETTO BUL LAZIO. LA FIBRA FTTH A ROCCA SINIBALDA

 

 

La Banda Ultra Larga arriva a Rocca Sinibalda. Un salto nel futuro

BUL, Banda Ultra Larga. Sono iniziati ieri a Rocca Sinibalda i lavori per la realizzazione della rete in fibra ottica FTTH che consentirà connessioni ultraveloci sia per gli Uffici della Pubblica Amministrazione che per i privati cittadini. 

Il 3 Marzo 2015 il Governo italiano ha approvato la Strategia Italiana per la Banda Ultralarga, che ha l’obiettivo di contribuire a ridurre il gap infrastrutturale e di mercato esistente, attraverso la creazione di condizioni più favorevoli allo sviluppo integrato delle infrastrutture di telecomunicazione fisse e mobili, e rappresenta il quadro nazionale di riferimento per le iniziative pubbliche a sostegno dello sviluppo delle reti a banda ultra larga in Italia, al fine di soddisfare gli obiettivi fissati dall’Agenda Digitale Europea entro il 2020.

La prima fase dell’attuazione della Strategia riguarda le aree a fallimento di mercato (aree bianche) presenti sull’intero territorio nazionale (notifica di Aiuto di Stato SA.41647 (2016/N) per il Piano Aree Bianche, approvata dalla Commissione Europea con decisione C(2016) 3931 finale del 30 giugno 2016).

In particolare, il Governo italiano ha scelto di sostenere, tramite fondi nazionali (FSC) e fondi comunitari (FESR e FEASR, assegnati dalle regioni al Ministero dello Sviluppo Economico in base ad un accordo quadro Stato-Regioni) un modello ad “intervento diretto”, autorizzato dalla Commissione europea ai sensi della disciplina sugli aiuti di Stato.

Il coordinamento tra Ministero dello Sviluppo Economico e amministrazioni locali è assicurato tramite un accordo quadro siglato in data 11 febbraio 2016 tra il Ministero dello Sviluppo Economico, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e le Regioni.

Il piano della banda ultra larga per costruire la rete del futuro nelle Aree Bianche

Il piano, attuato da Infratel, società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), promuove la realizzazione e l’integrazione delle infrastrutture per la fruizione dei servizi internet a Banda Ultra Larga nelle aree a bassa densità di popolazione, dette anche Aree Bianche.

In qualità di società attuatrice dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo, Infratel ha indetto tre bandi per l’esecuzione dei suddetti lavori che Open Fiber si è aggiudicata.

Open Fiber è attiva esclusivamente nel mercato all’ingrosso (wholesale), e affida la distribuzione dei servizi ai nostri partner, rappresentati dagli Operatori di telecomunicazione italiani ed esteri che saranno responsabili di vendere la connessione all’utente finale.

I Bandi prevedono la progettazione, la realizzazione, la gestione e la manutenzione in modalità wholesale dell’infrastruttura di rete di accesso sia passiva che attiva, per le unità immobiliari presenti nelle Aree Bianche (Cluster C&D).

La connettività ultra veloce rappresenta la condizione abilitante per lo sviluppo sociale ed economico del territorio e la realizzazione delle infrastrutture previste dal progetto consentirà alla Pubblica Amministrazione e ai cittadini di poter accedere con estrema facilità ad una pluralità di servizi e metterà le piccole e medie imprese nelle condizioni di essere più competitive sui mercati esteri.

Scarica la lista completa dei Comuni dei Bandi Infratel

Regione Lazio Provincia Rieti Comune di Rocca Sinibalda Bando Gara 2- Lotto 4- Fase 2  

Piano cantiere 2018 FTTH – Stato Cantiere** APERTO – Importo OdE € 297.100,7 Impresa esecutrice SIRTI Fornitore DL/CSE ELECTA PROJECT@ LA SIA FWA*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*