Occhio nella Mente #2019

Occhio nella Mente #2019

 

 

La Musica Visiva nel Castello di Rocca Sinibalda

Il castello di Rocca Sinibalda lo scorso sabato ha preso un po’ di colore.

Per il secondo anno il Comune di Rocca Sinibalda ha offerto al pubblico uno spettacolo immersivo di musica visiva con la rassegna “L’Occhio nella Mente”, attraverso proiezioni multiple e opere visive ispirate alle musiche di Massi Frateschi, realizzate dagli artisti Ionsea, Zemel, Melinte, Filippone, Reda e De Vita.

La musica visiva è l’arte di creare “una musica per gli occhi, paragonabile agli effetti del suono per l’orecchio”, secondo la definizione dello studioso William Moritz.

Nonostante un’interruzione per la pioggia, lo spettacolo è andato avanti fino a mezzanotte, dapprima con le opere degli artisti di RUFA, e a seguire con lo spettacolo “Ultraverse” di Massi Frateschi, con Azzurra Langstrumpf Baste e Nicola Pavone. Per finire Massi Frateschi e Ionsea (per il secondo anno ospite da Montreal, Canada) hanno dato vita a un’esibizione improvvisata di musica e animazioni che ha coinvolto e emozionato gli spettatori fino all’ultimo minuto.

Lo spettacolo è stato possibile grazie al contributo della Regione Lazio, area valorizzazione del cinema e del patrimonio audiovisivo, gli sforzi produttivi del Comune di Rocca Sinibalda ad opera del sindaco Stefano Micheli e l’ottima Direzione Artistica di Michael Braha.

Sia artisti che pubblico sono rimasti ispirati e elettrizzati dalla rappresentazione e, come l’anno scorso, si sono create nuove relazioni e sodalizi artistici per nuove future collaborazioni.

La magia del castello e di Rocca Sinibalda hanno fatto il resto…