Coronavirus-Covid 19, GIUNTE COMUNALI TELEMATICHE

Coronavirus-Covid 19, GIUNTE COMUNALI TELEMATICHE

 

 

Con il Decreto Sindacale dell’8 aprile approvato il regolamento per le sedute di Giunta in modalità telematica

DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE PER LO SVOLGIMENTO DELLE SEDUTE COLLEGIALI DI GIUNTA IN MODALITA’ TELEMATICA A CAUSA DELL’EMERGENZA SANITARIA COVID-19 E IN ATTUAZIONE DELL’ART. 73 DEL DECRETO LEGGE 16 MARZO 2020, N.17

Con il decreto sindacale vengono disciplinate le modalità di gestione telematica da remoto delle sedute della Giunta comunale:

  • La partecipazione alle riunioni della Giunta comunale è consentita anche in forma telematica, comunque in modalità sincrona, con la possibilità di tutti i componenti, di intervenire in luoghi diversi dalla sede istituzionale del Comune, in modo simultaneo e in tempo reale, utilizzando programmi reperibili nel mercato, in via prioritaria liberi e senza oneri aggiuntivi per l’Amministrazione, idonei a garantire la tracciabilità dell’utenza, ovvero l’identità dei presenti collegati in via telematica mediante tele/audio/videoconferenza da luoghi diversi;
  • La seduta di Giunta comunale in via telematica avviene esclusivamente tra Sindaco, Assessori e Segretario comunale, ovvero eventuali Responsabili di servizi, in casi particolari e se invitati a partecipare;
  • Per le sedute di Giunta devono essere utilizzate piattaforme telematiche che permettano il riconoscimento facciale e/o vocale e, quindi, l’identificazione dei partecipanti da parte del Sindaco e del Segretario ciascuno per le sue competenze;
  • Individuata la piattaforma utilizzata per la seduta, tutti i soggetti tenuti a partecipare devono essere dotati di apparecchiature e sistemi informatici in grado di assicurare tale identificazione, percepire la presenza in remoto degli altri partecipanti ed intervenire nella discussione; i partecipanti devono, altresì, garantire la massima riservatezza possibile delle comunicazioni e la massima sicurezza possibile del sistema;
  • Il Sindaco indice la riunione telematica a mezzo comunicazione inviata tramite PEC o posta ordinaria, fissando ora e giorno della riunione medesima e le modalità di collegamento, nonché decide le proposte da inserire all’ordine del giorno e l’ordine di trattazione delle stesse;
  • Il Sindaco, in caso d’urgenza, può convocare la Giunta anche informalmente, dando atto di tale circostanza e le relative ragioni nel verbale di riunione;
  • Le proposte di Giunta devono essere preventivamente inviate, a mezzo mail o altro sistema certo di smistamento, ai componenti della Giunta e al Segretario, munite dei pareri e della eventuale ulteriore documentazione necessaria alla discussione; è data possibilità che la trasmissione possa essere sostituita dall’illustrazione dei provvedimenti da parte del Sindaco ovvero dell’Assessore competente in sede di seduta;
  • La seduta si intende aperta nell’ora e minuto in cui il Sindaco dichiara aperta la seduta e si intende chiusa con la dichiarazione del Sindaco dell’ora e del minuto di chiusura;
  • Avviata la seduta, il Segretario identifica i partecipanti collegati telematicamente e accerta che durante la discussione i componenti restino collegati telematicamente e presenti;
  • Il Segretario comunale attesta la presenza dei componenti dell’organo, collegati in via telematica, mediante appello nominale, compreso il momento del voto, in funzione delle competenze, ex 97, comma 4, lettera a) del D.lgs. n. 267/2000;
  • Per la validità dell’adunanza restano fermi i requisiti di validità richiesti per l’adunanza ordinaria, così come per i quorum deliberativi, da accertare tramite verifica oculare o verbale delle presenze e relativa attestazione sul verbale;
  • In caso di problemi tecnici di connessione durante la seduta, questa è sospesa e ripresa immediatamente al momento del ripristino del collegamento mediante nuovo appello del Segretario comunale secondo le modalità sopra indicate;
  • Durante la seduta il Sindaco coordina gli interventi, sottopone gli atti a votazione e dà comunicazione delle proposte approvate; il Segretario verifica la contestualità e l’esito delle votazioni da riportare nei verbali;
  • Le votazioni sono raccolte per appello nominale;
  • La seduta può essere, su richiesta motivata della maggioranza dei presenti, videoregistrata e il relativo file conservato presso la segreteria dell’ente; a tale file verrà apposta la firma digitale del Segretario;
  • I verbali delle sedute sono redatti dal Segretario su supporto informatico, firmati digitalmente dal Sindaco, dal Segretario e pubblicati secondo le normali modalità;
  • Nei verbali sarà dato atto della modalità telematica di seduta.

Decreto Giunta Agile